Genova in Bocca

 

Genova in Bocca                                        Ricette tradizionali della cucina genovese e molto altro


 indietro                                                                                                   home page



                        Stoccafisso in umido (accomodato)

stoccafisso schiappa
  Foto 1

stoccafisso2
  Foto 3

stoccafisso3
  Foto 5

stoccafisso5
  Foto 7

Ingredienti per 6 persone

1 Kg. stoccafisso bagnato

1 spicchio di aglio

10 gr. di pinoli

40  gr. di olive taggiasche

300 gr di fagiolane lessate

250 gr di passata di pomodoro

100 cc di vino bianco secco

4 patate già bollite e spellate

 olio d’oliva ligure q.b.

1 pizzico di pepe

2 rametti  di prezzemolo tritato

Sale fino q.b.

 

 Preparazione

Tagliare a pezzi lo stoccafisso e bollirlo con sedano, carota cipolla per circa 20 min. in modo che si possano togliere la pelle e le spine (conservare l’acqua di cottura).

Mettere lo stoccafisso così pulito in un tegame con aglio, olio, olive, prezzemolo e pinoli.

Fare rosolare.

Aggiungere il vino bianco e farlo sfumare.

Aggiungere la passata di pomodoro e cuocere per 5  min.

Aggiungere l’acqua della bollitura iniziale e cuocere per circa 20  min.

Aggiungere le patate tagliate a dadini, le fagiolane, il pepe e il sale.

Cuocere ancora per 5 min. in modo da amalgamare tutti i sapori

 

Curiosità

Lo stoccafisso,  tipico mangiare della tradizione ligure,  un tempo vivanda marinara, era arrivato  per via marittima dal lontano Nord Europa già nel medioevo, e da Genova venne esportato in tutto il continente.

In Liguria si mangia tradizionalmente nel giorno dedicato ai Defunti e si gusta bollito con i “bacilli” (piccole fave secche) e condito con un buon olio e sale.

A Badalucco, cittadina dell’imperiese, situata nella Valle Argentina che taglia la Liguria dal mare alle montagne, nella 3° domenica di settembre si rinnova ogni anno la Sagra dello Stoccafisso per ricordare quando nel lontano 1500, i Turchi assediarono il paese e gli abitanti resistettero all’assedio attingendo alle abbondanti scorte proprio di stoccafisso.

A Sanremo si mangia una crema di stoccafisso mantecato che viene spalmata su crostini di pane casareccio e che prende il nome di “Brand de cujun”(scuotere i testicoli). Il nome di questa preparazione, utilizzata a bordo delle barche, derivava da fatto che veniva affidato al più sciocco dell’equipaggio l’incarico di sbattere (dal provenzale brandar) lo stoccafisso appena cotto tenendolo tra le gambe in modo da mantecarlo.

 

 Mangia, che ti fa bene!

Lo stoccafisso è un pesce altamente digeribile, povero di grassi ma ricco di proteine, vitamine e Sali minerali.

E’ utile contro la cellulite e la ritenzione idrica, povero di sodio ma ricco di iodio ed è un ottimo stimolante sessuale.



stoccafisso1
Foto 2                                                                   
stoccafisso2a
Foto 4                                                                    
   
stoccafisso4
Foto 6                                                                    

stoccafisso6
Foto 8                                                                    
 
   indietro                home page